Download

|

Deposito e Trasferimento Denaro

Chi lavora in un negozio e dunque svolge un’attività di tipo commerciale si trova spesso a fare i conti con il timore di subire una rapina ed essere aggredito in pieno giorno, magari mentre si trova alla cassa. I ladri, generalmente a fine giornata, prendono di mira le attività per sottrarre l’incasso quotidiano, ecco perché è necessario correre ai ripari e dotarsi dei giusti supporti atti a scoraggiare comportamenti di questo tipo e soprattutto a impedire che il furto avvenga.

Il riferimento è in particolar modo a un oggetto come la cassaforte con feritoia, ovvero un modello di cassaforte estremamente sicuro all’interno del quale sarà facile introdurre il denaro per mezzo appunto della fessura, senza dover procedere all’apertura completa dello sportello. 

L’importanza del sistema di anti ripescaggio

E’ chiaro che poi, quando arriverà il momento di recuperare il denaro inserito nel supporto, si dovrà procedere all’inserimento di una chiave o della esatta combinazione che permetterà lo sblocco della cassaforte. Il miglior modo per utilizzare una cassaforte con feritoia sarebbe quello di impiegarla quale cassa secondaria, all’interno della quale periodicamente inserire il denaro in modo da metterlo al sicuro e lavorare in serenità. Da segnalare che per una maggiore sicurezza sono stati pensati e realizzati modelli con un sofisticato sistema di anti ripescaggio, proprio per evitare che il denaro possa essere agganciato e sottratto passando sempre dalla fessura, magari utilizzando particolari attrezzi. Il robusto telaio in acciaio di simili casseforti, unito al corpo molto resistente, renderà la vita impossibile al ladro che tenti l’effrazione sia con attrezzi che ricorrendo a colpi laterali. 

Casseforti con fessura e modelli con sportello basculante

Esistono casseforti con fessura a muro, che vengono appunto murate con l’intento dichiarato di nasconderle agli occhi dei malintenzionati (la feritoia consentirà come accennato di inserire volta per volta e in pochi gesti il denaro senza dover intervenire aprendo l’intero sportello). Così come si trovano e sono molto apprezzate anche le cassaforte con fessura a mobile, che serve allo stesso scopo solo che può essere movimentata a piacimento e spostata da un ambiente all’altro anche a seconda delle necessità e del livello di sicurezza. Certe casseforti con feritoia possono essere impiegate in caso di bisogno anche in un contesto domestico, ovviamente il prezzo varierà sempre a seconda dei materiali impiegati. Ci sono modelli più economici e altri professionali, in ogni caso visto che si tratta di proteggere oggetti e beni di valore la cosa migliore da fare sarà sempre evitare di lesinare sulla qualità in modo da vivere più serenamente. 

E’ bene optare per un modello provvisto di serratura di tipo elettronico, per il semplice fatto che si tratta della più sicura. Davanti a una serratura di questo tipo il ladro sarà in difficoltà e del tutto impossibilitato a trovare il codice esatto per lo sblocco dello sportello (le possibilità numeriche sono infatti infinite). Uno sguardo anche alla cassetta di deposito con serratura, modello che consente di scongiurare anch’esso la sottrazione di ciò che è stato inserito all’interno dello sportello basculante. Chiunque può così depositare qualcosa nella cassaforte senza doverla necessariamente aprire. Sono soltanto le persone autorizzate a poter effettuare questa operazione e dunque avere accesso al contenuto. 

L’importanza del sistema di anti ripescaggio

E’ chiaro che poi, quando arriverà il momento di recuperare il denaro inserito nel supporto, si dovrà procedere all’inserimento di una chiave o della esatta combinazione che permetterà lo sblocco della cassaforte. Il miglior modo per utilizzare una cassaforte con feritoia sarebbe quello di impiegarla quale cassa secondaria, all’interno della quale periodicamente inserire il denaro in modo da metterlo al sicuro e lavorare in serenità. Da segnalare che per una maggiore sicurezza sono stati pensati e realizzati modelli con un sofisticato sistema di anti ripescaggio, proprio per evitare che il denaro possa essere agganciato e sottratto passando sempre dalla fessura, magari utilizzando particolari attrezzi. Il robusto telaio in acciaio di simili casseforti, unito al corpo molto resistente, renderà la vita impossibile al ladro che tenti l’effrazione sia con attrezzi che ricorrendo a colpi laterali. 

Casseforti con fessura e modelli con sportello basculante

Esistono casseforti con fessura a muro, che vengono appunto murate con l’intento dichiarato di nasconderle agli occhi dei malintenzionati (la feritoia consentirà come accennato di inserire volta per volta e in pochi gesti il denaro senza dover intervenire aprendo l’intero sportello). Così come si trovano e sono molto apprezzate anche le cassaforte con fessura a mobile, che serve allo stesso scopo solo che può essere movimentata a piacimento e spostata da un ambiente all’altro anche a seconda delle necessità e del livello di sicurezza. Certe casseforti con feritoia possono essere impiegate in caso di bisogno anche in un contesto domestico, ovviamente il prezzo varierà sempre a seconda dei materiali impiegati. Ci sono modelli più economici e altri professionali, in ogni caso visto che si tratta di proteggere oggetti e beni di valore la cosa migliore da fare sarà sempre evitare di lesinare sulla qualità in modo da vivere più serenamente. 

E’ bene optare per un modello provvisto di serratura di tipo elettronico, per il semplice fatto che si tratta della più sicura. Davanti a una serratura di questo tipo il ladro sarà in difficoltà e del tutto impossibilitato a trovare il codice esatto per lo sblocco dello sportello (le possibilità numeriche sono infatti infinite). Uno sguardo anche alla cassetta di deposito con serratura, modello che consente di scongiurare anch’esso la sottrazione di ciò che è stato inserito all’interno dello sportello basculante. Chiunque può così depositare qualcosa nella cassaforte senza doverla necessariamente aprire. Sono soltanto le persone autorizzate a poter effettuare questa operazione e dunque avere accesso al contenuto.